Intorno al Museo // La Breggia

Acqua e energia per la Valle

La Breggia

La Valle di Muggio è percorsa dal torrente Breggia la cui azione erosiva ha profondamente inciso gli strati di calcare creando in diversi punti della valle profonde gole. La Breggia possiede due sorgenti: una a quota 1300 metri nella zona del Monte d'Orimento (Italia) e l'altra in Valle della Crotta. Il torrente dopo una ventina di chilometri sfocia nel Lago di Como a Cernobbio. Il dislivello di circa 1150 tra la sorgente e la foce conferisce alla Breggia un carattere torrentizio con notevoli variazioni di portata comprese tra 1 e 100 metri cubi al secondo. Dai villaggi collocati a mezza costa la Breggia non è visibile in quanto nascosta dalla folta vegetazione.
La sua presenza si manifesta con il suo scorrere che aumenta considerevolmente in occasione di forti precipitazioni.
La Breggia ha il tipico corso dei fiumi alpini.
Il mutamento della velocità di deflusso dell'acqua è causato dal susseguirsi di tratti pianeggianti, con tendenza all'accumulo di detriti, e di tratti ripidi che spesso danno origine a suggestive cascate. Gole, forre e cascate sono tipiche della parte alta del percorso.
La loro origine è da collegarsi alla diversa resistenza all'azione erosiva dell'acqua da parte dei vari tipi di roccia.

 

Per maggiori informazioni sulla Breggia:
Sito del Parco geologico delle Gole della Breggia 

logoPucBreggia.gif